Get Adobe Flash player
Home Le Corali di San Siro Coro San Germano

Coro San Germano

Corale san_germano

Il coro di San Germano prende il nome, per volere del parroco don Alvise Lanteri, dall’antico oratorio dedicato appunto  al vescovo del quarto secolo San  Germano, di cui attualmente troviamo nel battistero i dipinti che ne rappresentano episodi della vita. 

Il coro è composto da una trentina di elementi e tre musicisti che animano la liturgia domenicale delle 11,15. Il repertorio spazia da canti adatti alla messa domenicale dei bambini (autori Gen, Spoladore, Ricci  ed altri) a canti più classici del repertorio dell’ufficio liturgico nazionale, ad alcuni brani del repertorio Gregoriano. 

Il coro è anche luogo di aggregazione, dove  si solidificano rapporti umani e si creano amicizie. Infatti le caratteristiche fondanti del coro di San Germano vogliono essere l’apertura e l’accoglienza a tutti coloro che desiderano servire la liturgia nel canto. 

Negli ultimi anni il coro si è impegnato anche nell’ animazione di alcune celebrazioni importanti per la nostra diocesi, insieme al coro di Santa Maria degli Angeli di Sanremo, abbiamo animato per quattro anni la messa conclusiva del Festival internazionale della musica cristiana Jubil Music e la Veglia diocesana di Pentecoste. 

Le prove si svolgono solitamente la domenica sera, soprattutto a ridosso dei periodi liturgici forti. 

AVVENTO 2017

avvento 4

Inizia domenica 3 dicembre 2017 l’Avvento, il tempo forte dell’Anno liturgico che prepara al Natale. La prima domenica di Avvento apre il nuovo Anno liturgico. Quattro sono le domeniche di Avvento nel rito romano, mentre nel rito ambrosiano sono sei e infatti l’Avvento è già cominciato domenica 12 novembre (però nel computo delle sei domeniche va esclusa la domenica 24 dicembre che è definita «domenica prenatalizia»). «Uno dei temi più suggestivi del tempo di Avvento» è «la visita del Signore all’umanità», aveva spiegato lo scorso anno papa Francesco nel suo primo Angelus d’Avvento in piazza San Pietro. E aveva invitato alla «sobrietà, a non essere dominati dalle cose di questo mondo, dalle realtà materiali». Inoltre in una delle omelia durante la Messa mattutina a Casa Santa Marta il Pontefice aveva indicato «la grazia che noi vogliamo nell’Avvento»: «camminare e andare incontro al Signore», cioè «un tempo per non stare fermo».

Leggi tutto...