Get Adobe Flash player
Home Arte e Storia I Santi Patroni

I Santi Patroni

san siro

Santo titolare: SAN SIRO, Vescovo

La Chiesa Cattolica lo ricorda il 29 giugno, giorno della sua nascita al cielo. In liguria e a San Remo, la sua festa di celebra il 7 luglio a ricordo della traslazione di una parte delle sue sacre reliquie dalla chiesa degli Apostli alla Cattedrale di San Lorenzo ad opera del Vescovo Landolfo (1019-1034) nel 1019. Il culto per il Santo Siro si diffuse in tutta la Liguria (Genova, Nervi, Struppa) e in Piemonte (Mondovì) e a Desio. Ovviamente anche a San Remoa cui venne  dedicata la Pieve Battesimale in cui aveva operato quale diacono Siro.

Nel XII secolo a San Remo venne eretta una chiesa più grande al posto dell'antica Pieve di San Siro (che è la nostra Basilica Concattedrale) e consacrata dall'Arcivescovo di Genova nell'ottobre del 1143, col titolo di "San Siro, Vescovo". 

Leggi tutta la storia di San Siro

  

san romolo

Santo patrono della città di Sanremo: SAN ROMOLO, Vescovo

Se l'Arcidiocesi di Genova lo commemora il 6 novembre, insieme ai santi vescovi Valentino e Felice, nella città di San Remo si festeggia da tempo immemorabile il giorno della sua morte: il 13 ottobre. In questo giorno, festività cittadina, la Chiesa di San Remo celebra la Solenne Festa del Santo Patrono (art. 3 n. 6 dello Statuto della Città di San Remo).

 

COMPATRONA della città di Sanremo è la B.V. MARIA, REGINA DEL ROSARIO. All'inizio del sec. XVIII infatti la città di Sanremo venne risparmiata dalla peste grazie alle suppliche e alle preghiere della popolazione raccolta presso la statua lignea della Madonna del Rosario venerata e custodita presso San Siro. Per la grazia ricevuta, la popolazione decise di tributare un atto di fede e di solenne riconoscimento alla Regina del Rosario

 

Leggi la storia di San Romolo

 

 

 

AVVENTO 2017

avvento 4

Inizia domenica 3 dicembre 2017 l’Avvento, il tempo forte dell’Anno liturgico che prepara al Natale. La prima domenica di Avvento apre il nuovo Anno liturgico. Quattro sono le domeniche di Avvento nel rito romano, mentre nel rito ambrosiano sono sei e infatti l’Avvento è già cominciato domenica 12 novembre (però nel computo delle sei domeniche va esclusa la domenica 24 dicembre che è definita «domenica prenatalizia»). «Uno dei temi più suggestivi del tempo di Avvento» è «la visita del Signore all’umanità», aveva spiegato lo scorso anno papa Francesco nel suo primo Angelus d’Avvento in piazza San Pietro. E aveva invitato alla «sobrietà, a non essere dominati dalle cose di questo mondo, dalle realtà materiali». Inoltre in una delle omelia durante la Messa mattutina a Casa Santa Marta il Pontefice aveva indicato «la grazia che noi vogliamo nell’Avvento»: «camminare e andare incontro al Signore», cioè «un tempo per non stare fermo».

Leggi tutto...