Don Alvise scrive ai parrocchiani

Lettera alla comunità parrocchiale

Cari parrocchiani,
con il 4 maggio, entrando nella così detta “fase 2”, il Governo ed il Comitato tecnico-scientifico hanno consentito la ripresa delle Celebrazioni Eucaristiche con il popolo. Per due mesi noi sacerdoti abbiamo sempre celebrato, ogni giorno con la Chiesa vuota, e ogni giorno vi abbiamo ricordato, sentendovi vicini, anche se non presenti. Da lunedì 18 maggio potremo ricominciare a celebrare con voi, rispettando una serie di precauzioni che possono sembrare anche limitazioni, ma che invece sono per la sicurezza e il bene di tutti.

Accesso in Chiesa (anche in settimana, per la preghiera personale):
• non è possibile accedere se hai sintomi influenzali, respiratori o in presenza di temperatura corporea uguale o superiore a 37,5 gradi. Allo stesso modo non è consentito l’ingresso a chi sa di essere stato in contatto con persone positive a Covid-19. Per le Celebrazioni Eucaristiche ci saranno dei volontari che avranno cura di misurare la temperatura con termoscanner ad infrarossi senza contatto.
• chi entra in Chiesa deve indossare sempre la mascherina di protezione.
• entrando è obbligatorio utilizzare il liquido igienizzante per le mani messo a disposizione. La Chiesa è stata sanificata professionalmente. Ogni sera e al termine di ogni Celebrazione Eucaristica, grazie ai volontari, viene igienizzata in ogni sua parte.

Durante le Celebrazioni :
• non si farà la raccolta delle offerte passando con il cestino, ma chi vorrà potrà lasciare la propria nell’apposito contenitore posto accanto alle uscite.
• non è consentito il “segno della pace”.
• Quando si va a ricevere la Santa Comunione si deve mantenere la distanza sanitaria tra le persone. Impariamo a comunicarci bene: poiché si riceve esclusivamente in mano, ci si presenta al Sacerdote con la mano destra sotto la sinistra, su cui viene deposta l’ostia consacrata, poi con la mano destra si prende l’ostia e si mette in bocca, davanti al sacerdote. Al posto di rispondere “Amen” a voce alta a “Il corpo di Cristo” ciascuno lo esprima interiormente e lo manifesti con un inchino del capo.
• entrando o uscendo dalla Chiesa si deve evitare per qualsiasi motivo la formazione di assembramenti.
• gli anziani, gli ammalati e anche chi assiste gli ammalati o ha all’interno del proprio nucleo famigliare persone immunodepresse è dispensato dal “precetto festivo” e può celebrare l’Eucarestia da casa guardando la S. Messa in TV.

A San Siro ci saranno 105 posti (le sedie non devono essere assolutamente spostate da dove sono collocate; sulle panche è stato posto un segno visibile dove ci si può sedere); all’Immacolata i posti sono 50; alla Marina saranno 40 e a San Bartolomeo 30. Se qualcuno qualche volta non potrà più entrare perché la Chiesa è “piena” … l’invito è di partecipare, se le condizioni lo consentono, almeno ad una Messa feriale, e di tornare appena possibile a quella festiva, magari in un orario diverso abitualmente meno frequentato.

Riguardo alla S. Messa in TV … non basta solo la TV sintonizzata sulla Messa e tu che vai avanti e indietro a fare il letto, a cucinare il coniglio o a mettere tavola, “tanto sento lo stesso” … Anche la Messa in TV va seguita bene, va celebrata con fede e devozione e al momento della Comunione puoi fare la comunione spirituale (trovi più sotto un’apposita preghiera). Carlo Acutis, un giovane dei nostri giorni purtroppo morto prematuramente, aveva capito la bellezza della vita cristiana, e diceva: “l’Eucarestia è la mia autostrada verso il cielo”.

Un arrivederci e tanti auguri di buona salute, cercando di far tesoro di questo momento difficile, in spirito di carità fraterna.

don Alvise
insieme a don Martin
e al Consiglio pastorale interparrocchiale

Preghiera per la Comunione spirituale

Gesù mio, credo fermamente
che sei presente
nel Santissimo Sacramento,
Ti amo sopra ogni cosa
e Ti desidero nell’anima mia,
poiché ora non posso riceverti nella Santa Comunione,
vieni almeno spiritualmente nel mio cuore.
(Pausa di silenzio)
Come già venuto, io Ti abbraccio
e mi unisco totalmente a Te,
non permettere che io mi separi mai più da Te;
Amen.

LEGGI TUTTE LE NEWS

DOVE SIAMO

Indirizzo

  • Piazza San Siro, 51 – 18038 Sanremo  Im